Pordenone, lì martedi 21 novembre 2017 - 03:55
scrivimi
religione e stato - pordenone




RELIGIONE E STATO - MATERIALI DI APPROFONDIMENTO



Nessuna persecuzione nel nome di Dio
di Bruno Forte per "Il sole 24 ore" - 31.05.2015

Lo scorso 3 aprile, al termine della via Crucis al Colosseo, seguita da una folla immensa, Papa Francesco ha rivolto una toccante preghiera a Dio, ricordando le ferite di Cristo sofferente riconoscibili in quelle dell'umanità perseguitata.

In particolare, Francesco ha fatto riferimento ai cristiani «perseguitati e crocifissi sotto i nostri occhi e spesso con il nostro silenzio complice».

In sintonia con queste parole del Papa, i vescovi italiani hanno indetto per sabato 23 maggio, veglia di Pentecoste, una giornata di preghiera nazionale dedicata a coloro che in tutto il mondo soffrono per la mancanza di libertà religiosa, uno dei più elementari diritti umani: «In tutte le chiese si preghi per rompere il muro dell'indifferenza e del cinismo, lontano da ogni strumentalizzazione ideologica o confessionale». Lo stesso Francesco, riferendosi in altre occasioni ai genocidi del secolo scorso, a cominciare dal massacro armeno del 1915, ha ricordato le persecuzioni e gli stermini di oggi, richiamando su di essi l’attenzione di un mondo che appare fin troppo distratto.


leggi tutto l'articolo [ link ]