Pordenone, lì mercoledi 22 novembre 2017
scrivimi
scegli l'anno di attività:

2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017

ti trovi qui: Home PageAttività2013Evento 13


   20/11/2013    ore 17:15    Biblioteca Civica - Pordenone
   PROFESSORI E LIBRI DI FILOSOFIA
   A PROPOSITO DELLE RADICI CULTURALI DELL’EUROPA

   Il professor Piervincenzo DITERLIZZI tratterà il tema: Alle radici dell’Europa moderna

   Testi di riferimento: Ernst Robert Curtius, "Letteratura europea e medio Evo latino".






   Lo scorso anno abbiamo provato. L'esperienza è stata positiva e allora ci ripresentiamo
   nuovamente con la serie di incontri “Professori e libri di filosofia”.
   Molti dei docenti delle nostre scuole superiori sono persone di grande cultura, di notevoli capacità
   didattiche e comunicative, di grande disponibilità all'impegno civico ed educativo.
   La nostra iniziativa intende costruire un'occasione in cui alcuni di loro, uscendo dalle aule, offrano
   importanti riflessioni nel luogo pubblico per eccellenza della nostra città: la Biblioteca civica.
   Gli incontri hanno un filo conduttore comune: “Le radici culturali dell'Europa”.
   Naturalmente saranno affrontati solo alcuni aspetti prendendo spunto da libri ed autori che hanno
   trattato argomenti riconducibili a questo tema cruciale per la nostra vita culturale e politica.
   Se uno dei momenti storici fondanti dell'Europa moderna resta la Rivoluzione Francese allora
   diventa significativo chiedersi: che ne è oggi degli ideali di libertà ed eguaglianza?
   La libertà economica (il liberismo) ha attenuato o accentuato una generale condizione di
   diseguaglianze?

   Lo sviluppo dell'Europa del secondo dopoguerra è stato radicalmente condizionato dal “Muro
   di Berlino” e da ciò che esso ha rappresentato in campo politico, economico e sociale.
   Sono oggi caduti tutti i muri, le discriminazioni i conflitti? La situazione nei Balcani, le drammatiche
   migrazioni nel Mediterraneo, i conflitti nel Medio Oriente in che misura interrogano l'Europa?
   Le radici filosofiche del mondo greco (Socrate) e del mondo cristiano (il Medio Evo latino) possono
   ancora essere recuperate per proporre modelli, spunti di riflessione, orientamenti politici e
   culturali all'Europa di oggi ed, ancor più, a quella del futuro?

   Sono questo alcuni temi e interrogativi su cui nei diversi incontri saranno proposte riflessioni
   a partire da alcuni testi importanti che non appaiono sempre, scolasticamente, come libri di
   filosofia ma che offrono un contributo utile a costruire le radici di una società civile, di una vita
   politica così come, sin dalle sue origini, la filosofia aveva immaginato di poter proporre.
   Sono naturalmente invitati gli studenti per ascoltare i loro professori (o ex professori) fuori dalla
   classe, senza la prospettiva dell'interrogazione; ed anche i professori, a loro volta, si sentono
   forse più liberi non solo nell'offrire queste occasioni di riflessione dove si collegano le dottrine dei
   filosofi “del programma” con i problemi contemporanei, ma anche di proporre personali riflessioni
   e valutazioni critiche che, a volte, in aula è più arduo offrire .

   Agli incontri sono evidentemente invitati, e forse soprattutto, anche le persone, gli studenti di ogni
   indirizzo scolastico e di ogni livello (anche universitario) interessati a questi temi a prescindere
   dal possesso o meno di una rigorosa e strutturata formazione specialistica in campo filosofico.