Pordenone, lì martedi 21 novembre 2017
scrivimi
scegli l'anno di attività:

2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017

ti trovi qui: Home PageAttività2014Evento 2




   25/01/2014    ore 9:15    ex Convento S. Francesco - Pordenone

   UNIVERSITA' DELLA POLITICA: STATI UNITI D'EUROPA

   Balcani ed Europa. Un'integrazione difficile
   tra stabilizzazione e persistenza dei conflitti

       Introduzione del professor Tommaso Duca, docente di storia e filosofia
       al Liceo Scientifico Torricelli di Maniago (PN).

       Lezione/Relazione di Demetrio Volcic, notissimo giornalista, senatore,

       Demetrio Volcic è presente nella nostra memoria visiva per le sue corrispondenze
       di giornalista televisivo soprattutto da Mosca , allora capitale dell'Unione
       Sovietica. E' stato anche direttore del TG1 e dal 1994 docente di dottrine
       politiche e politica internazionale all'Università di Trieste.

       Ha avuto importanti ruoli istituzionali come senatore e deputato europeo
       Autore di numerosi libri fra i quali, in rapporto al tema proposto, va citato
       "Sarajevo: Quando la storia uccide" del 1993.



              



       Nel suo intervento illustrerà la attuale situazione politica ed economico-sociale
       in quella vasta e complessa area che è definita I Balcani.

       La storia antica e soprattutto le vicende degli ultimi decenni evidenziano la
       esistenza di nazionalismi, di divisioni, di conflitti politici e anche drammaticamente
       militari che hanno caratterizzato i rapporti interni in quest'area.

       Partendo da questa analisi Volcic proporrà le sue valutazioni relativamente alla
       possibilità di superare o almeno attenuare questi conflitti in relazione all'inserimento
       nell'Unione Europea.

       Il professor Tommaso Duca presenterà gli elementi essenziali dal punto di vista storico
       e geografico per definire e comprendere le caratteristiche dell'area.

       Partendo dal periodo dell'inserimento nell'impero Romano proporrà il sorgere di divisioni,
       contrasti, nazionalismi in seguito alle invasioni barbariche e all'insediamento di popolazioni
       diverse. Saranno illustrate le implicazioni legate alla lunga dominazione turca,
       all'espansione dell'impero Austro Ungarico e alla volontà di egemonia dell'impero russo.

       Il percorso si concluderà ricordando la unificazione Jugoslava del periodo fra le due
       guerre mondiali e soprattutto del periodo successivo alla seconda guerra mondiale
       evidenziando il ruolo decisivo dal punto di vista ideologico e carismatico del Maresciallo Tito.
       Le drammatiche vicende dei conflitti determinati dalla fine della Jugoslavia saranno la
       premessa all'intervento di Demetrio Volcic.